Arduino, dall’Open Source all’ Open Hardware

Arduino UNO
Arduino UNO

Il titolo può risuonare ambiguo ma vi assicuro che non lo è.
Nella mia ormai lunghetta esperienza professionale ho imparato a non pormi dei limiti sugli argomenti e le situazioni da trattare e parimenti non ho mia disdegnato saldatore e chiave inglese.

Scherzi a Parte con Arduino (progettato e costruito in Piemonte) viene intrdotto il concetto dì Open Hardware, cioè parimenti all’OpenSource puoi procedere nello stesso modo sull’Hardware.

Arduino è una scheda con ingressi (analogici e digitali) e uscite (digitali) dotata di microcontrollore e di una logica di base. A corredo di Arduino una serie di risorse per lo sviluppo di software, ovviamente tutte libere e recuperabili in rete.

Il costo assolutamente contenuto di quest’oggetto (dai 27 ai 36 Euro in base al rivenditore) permette ad ogni informatico/sistemista/programmatore curioso e intraprendente di realizzare quello che ti passa per la testa. Con Arduino doti di braccia operative il tuo PC.

In rete si colgono esempi di ogni genere da quelli sensati a quelli inutili (come ad esempio collegare una cassetta della posta stile americano che abbassa la leva quando su Gmail di riceve posta, o parimenti quello che ha collegato la tazza del bagno aa Twitter ed ogni volta che la movimenta ne da dettaglio sul social network).

Al di la delle facezie Arduino è uno strumento assolutamente versatile, ovviamente a tanti pregi si accompagnano anche la quasi impossibilità di farci business, si tratta infatti di una soluzione di protopazione elettronica a basso costo, da qui a farci del business esistono una settantina di norme e certificazioni da ottenere che ne farebbero lievitare il costo in maniera considerevole.

Ovviamente sono nati una serie infinita di moduli aggiuntivi chiamati shield, i più diffusi ed utili sono il modulo GSM/GPRS (un modem della Telit programmabile il Python) e il modulo Ethernet che permette di usare Arduino in rete.

Il linguaggio di sviluppo è semplice ma permette di realizzare tutta la logica di controllo necessaria al suo funzionamento.
Nel caso non si disponesse del modulo Ethernet Arduino è collegabile via Cavo USB, in quest’ultimo caso viene anche alimentato.

E’ acquistabile su internet oppure, per chi vive a Torino, presso la Siro Elettronica.

Workshop Kit

Oltre ad Arduino consiglio di acquistare il Workshop Kit, un kit con una scheda per prototipi e tutto il necessario per realizzare un prototipo di qualcosa.