Criterium 2012, i risultati

Sabato 14 e Domenica 15 Aprile si è svolta, presso la Sezione di Torino del Tiro A Segno Nazionale, l’edizione 2012 del Campionato Regionale Militare di Tiro a Segno “Criterium 2012” organizzata dalla Sezione di Torino dell’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia.

La prima partecipazione della Sezione di Torino dell’ANA risale al 2007, ricordo che ero in Sezione da un anno quando, appena saputo della gara, mi precipitai a mettere insieme una squadra in fretta e furia; partecipammo con puro spirito sportivo, anche perchè avevamo solo quello, le nostre armi non erano adatte al tipo di gara e si partecipava per puro piacere. Da quell’anno la squadra dell’ANA non ha perso un’edizione e, partiti con 3 tiratori, ci siamo trovati ad oggi a portare in competizione due squadre e a piazzarci a podio in tutte le specialità.

Per lo Shooting Team ANA Torino il Criterium e il nostro Campionato Nazionale sono due appuntamenti fissi e importanti annuali poichè vedono la l’impiego di tutti i tiratori in tutte le discipline preparandoci alcune settimane prima dell’evento con gli allenamenti tenuti dal nostro Coach Enrico Contessa.
Sebbene due defezioni storiche, Pierangelo Berta e Beppe Vecchio, ci siamo presentati con due nuovi tiratori di Pistola Standard e P10; Franco Sarboraria al suo esordio in Pistola Standard (ancora adesso impressionato dal 7/3)  e Andrea Cerruti di Pistola Standard e P10. In P10 (Aria compressa 10 metri) sono solo due anni che competiamo e siamo passati da 0 a due tiratori.

Quattro le specialità:

  • Pistola Standard Calibro .22 LR (PS)
  • Carabina Libera A Terra Calibro .22 LR (CLT)
  • Pistola d’Ordinanza EI  Calibro 9×21
  • Pistola Aria Compressa (P10)
Le nostre due squadre (di cui più avanti dettaglieremo la composizione) hanno gareggiato in tutte le specialità ottenendo buoni piazzamenti, sia individuali che di squadra, sia nella categoria Ufficiali che nella Categoria Non Ufficiali.
Sabato 14, di buon mattino, abbiamo riempito la prima batteria a fuoco nello stand A/B di Pistola Standard, 5 colpi di prova, 15 di mirato e 15 di 7/3; le nostre due squadre a confronto, praticamente una gara nella gara. Peccato che non c’era il mio Vice Presidente preferito da battere.
Ottime le prove di Enrico Contessa e Cerruti di Pistola Standard e P!0, il resto della squadra ha mantenuto i propri risultati, lo scrivente ha tirato maluccio di mirato e piuttosto bene di 7/3 (cosa bizzarra) ma ha ampiamente recuperato nella prova di Pistola d’Ordinanza.
Domenica mattina i nostri due bocia di CLT, Daniele Rapello e Andrea Martinatto, hanno completato l’opera con le loro due splendide performance.
Il tutto ci ha fruttato un Primo (ANA 1) e Terzo Posto (ANA 2) a Squadre di Pistola Standard, Primo Posto per la Squadra la Carabina e Primo posto (ANA 1) per la combinata, e conseguentemente abbiamo vinto il Trofeo per il terzo anno consecutivo.
Ai piazzamenti di squadra si aggiungono quelli individuali che relazioneremo non appena pubblicata la classifica ufficiale.
Per concludere ci siamo piazzati in tutte le discipline tra il primo e il terzo posto, non lo dico per spacconeria ma senza la classifica ufficiale (che sarà pubblicata in settimana) faccio fatica a ricostruire i piazzamenti che complessivamente sono stati 10 tra squadra e individuale (ho contato le 7 coppe e le tre bottiglie di vino….le più gradite).
Ma veniamo ai ringraziamenti.
Ringrazio a nome dello Shooting Team ANA Torino l’UNUCI Sezione di Torino nelle persone del Gen. Platia (Presidente), Cap. Valfrè (Vice Presidente), Ten. Cardini (Referente Attività Sportiva) per l’invito ma soprattutto per l’organizzazione puntuale e l’ospitalità che ci viene dimostrata di anno in anno.
Ovviamente un ringraziamento speciale va a tutto lo Shooting Team per aver partecipato alla competizione nonostante il maltempo ma soprattutto sempre con al primo posto la voglia e il piacere di ritrovarsi insieme.
Un altro ringraziamento va al nostro Coach, Enrico Contessa, e al TSN di Chieri che ci permette di allenarci insieme dandoci altri momenti di aggregazione che migliorano non solo le prestazioni sportive ma anche il nostro spirito.
Per lo scrivente la soddisfazione del primo posto di Pistola d’ordinanza ma soprattutto il terzo posto non Ufficiali di Pistola Standard che il cui premio è una Bonarda Del Piemonte che promette assolutamente bene.
Un ulteriore ringraziamento va a Giorgio Chiosso sempre pronto a fare rumore ma soprattutto a stare in compagnia, e alla presenza di Franco Zoia a nome del Coordinamento Giovani Alpini della Sezione di Torino.
Ora ci aspetta il nostro Campionato Nazionale, quest’anno a Vicenza in ottobre, e per  gli amici di UNUCI un arrivederci al Criterium 2013.
Come promesso la composizione delle nostre squadre con indicazione della specialità, in rigoroso ordine alfabetico:
ANA 1
  • Andrea Cerruti (PS+P10)
  • Enrico Contessa (PS+P10)
  • Andrea Martinatto (CLT)
  • Daniele Rapello (CLT)
  • Franco Sarboraria (PS)
  • Francesco Turi (PS+CLT)
ANA 2
  • Giorgio Chiosso (PS)
  • Massimo Lombisani (PS+Ord. EI)
  • Antonio Turri (PS)

 

UNUCI Torino Campionato Regionale Militare 2012

Shooting Team Logo

Come di consueto, anche quest’anno, la Sezione di Torino dell’UNUCI organizza, nei giorni 14 e 15 aprile, la gara denominata “Criterium” di tiro edizione 2012.

La gara si articola sulle discipline di Pistola Standard, Carabina Libera a Terra e Calibro 9 di ordinanza (una specie di tiro dinamico)

Anche quest’anno la Sezione di Torino parteciperà all’evento con 10 tiratori e, se l’organizzazione ce lo concede, due rappresentative.

Quest’anno per la prima volta copriremo tutte le discipline, Pistola Standard, Carabina Libera a Terra e Calibro 9.

Di seguito i nominativi dei partecipanti:

  • C.le. Andrea Cerutti (PS, P10)
  • S.Ten. Giorgio Chiosso (PS)
  • Ten. Enrico Contessa (PS, P10)
  • C.le Massimo Lombisani (PS, Cal. 9)
  • C.le Andrea Martinatto (CLT)
  • Ten. Francesco Turi (PS, CLT)
  • C.le Antonio Turri (PS)
  • C.le Daniele Rapello (CLT)
  • Serg. Franco Sarboraria (PS)

Ci si legge dopo la gara!!

Campionato Nazionale Tiro a Segno ANA – Vittorio Veneto 2011

Vittorio Veneto 2011

Anche se la foto sarebbe sufficiente a riempire il post vediamo di fare il resoconto di un tranquillo week end di tiro a segno.

Come ogni anno anche nel 2011 si è svolto il consueto Campionato Nazionale ANA per le discipline di tiro a fuoco, l’abbiamo lasciato l’anno scorso a Biella e ritrovato quest’anno a Vittorio Veneto in provincia di Treviso.

La squadra della Sezione di Torino quest’anno constava di 9 elementi, più precisamente 6 tiratori di Pistola Standard e 4 tiratori di Carabina Libera a Terra (due tiratori hanno gareggiato in entrambe le discipline).

L’avventura inizia sabato mattina 17 settembre alle 07:30 nel cortile della caserma Lamarmora di Via Asti, parcheggiate le vetture si inizia la composizione degli equipaggi, essenzialmente i buoni sul Ducato nuovo e i meno buoni sul Ducato più spartano, ripromettendoci che per il viaggio di ritorno l’assegnazione dei posti sarebbe stata in ordine decrescente per punteggio a partire dal Ducato nuovo.

Dopo 5 ore di autostrada la mini colonna della Sezione di Torino fa il suo ingresso in una Vittorio Veneto deserta, erano le 13:30, e a momenti saltavamo il pranzo se non fosse stato per una trattoria che ha svuotato gli avanzi della settimana per sfamarci; non vi dico il vino. Secondo l’oste era vino nostrano del contadino, spero che coltivi meglio di come vinifichi. Come ho detto io a tavola ti lasciava sette o otto retrogusti diversi.

Dopo un pomeriggio trascorso tra il TSN e la mini manifestazione in piazza finalmente ci ritira in albergo e ci si prepara per la cena, questa volta ci rifacciamo del pranzo modesto, il buon Rizzetto nell’organizzarlo con il ristorante ha dato il meglio di se, non mi dilungo nell’eposizione del menù anche se meriterebbe una menzione a parte.

Dopo un sabato passato a mangiare e girovagare la domenica entriamo nel vivo della competizione; la giornata inizia con un nubifragio con contorno di grandine che a momenti ci impedisce di raggiungere il TSN per lo svolgimento della gara. Infatti appena giunti i giudici di gara sospendono per circa 30 minuti i tiri poichè le pallottole fanno fatica a schivare la grandine che viene giù copiosa.

Ma veniamo alla gara; quest’anno la squadra ha goduto di qualche novità importante, due nuovi tiratori e un tiratore di pregio di pistola che si cimenta nel tiro con la carabina.

La squadra di pistola standard è così composta (in ordine alfabetico):

  • Enrico Contessa
  • Massimo Lombisani
  • Franco Sarboraria (New Entry)
  • Francesco Turi
  • Antonio Turri
  • Giuseppe Vecchio

La squadra di Carabina Libera a Terra è così composta:

  • Luca Benghi (New Entry)
  • Enrico Contessa (Per la prima volta di carabina)
  • Andrea Martinatto
  • Daniele Rapello

In totale accompagnati dall’infaticabile Silvio Rizzetto (Referente Sport Sezione di Torino) in totale eravamo in 10 persone, un bel gruppetto soprattutto per trasformare un’evento di questo tipo in un momento di alpinità sopraffina.

Franco Sarboraria ha fatto il suo ingresso in squadra quest’anno e, pur senza un adeguato allenamento, si è collocato subito nella fascia di punteggio che io, Turi e Turri manteniamo da anni e dalla quale non riusciamo ad emergere (soprattutto perchè, almeno nel mio caso, non ci si allena a sufficienza), questo fatto ci ha aiutato a migliorare un po’ il nostro posizionamento nella classifica sezionale. Soprattutto ci ha permesso di sostituire, solo da un punto di vista algebrico, l’assenza di Pierangelo “Otturatore” Berta (senza di lui non so chi battere). Assenza che ha comunque pesato sull’andamento non tanto sportivo ma su quello goliardico del fine settimana.

Come si può evincere dalla foto abbiamo avuto l’onore e la possibilità di fare una foto con il nostro Presidente Nazionale, e la possibilità di reincontrare Il consigliere Nazionale Nino Geronazzo con il quale molti di noi hanno lavorato duro per circa un anno durante l’organizzazione dell’ultima Adunata Nazionale.

Per quanto riguarda la Pistola Standard tutti abbiamo confermato i nostri punteggi soliti, come sempre Enrico Contessa si conferma la nostra eccellenza, Franco Sarboraria ha esordito con un punteggio di 231 che lo colloca nella fascia con me, Turi, Turri e Vecchio.
Per quanto riguarda lo scrivente un inceppamento meccanico segnalato male al direttore di gara ha fatto si che incamerassi uno 0 facendomi terminare la gara con un 235, punteggio nella mia rosa.
Anche per Francesco Turi punteggio nella norma, per Beppe Vecchio invece qualche difficoltà meccanica che gli ha abbassato leggermente la media ma nel complesso anche lui è rimasto nella sua alea di punti.?

Il problema purtroppo si è presentato con Antonio Turri che grazie al mio 0 si è piazzato come secondo tiratore della sezione di Torino con ben 238 punti, circostanza che ci ha costretto ad un viaggio di ritorno estenuante, dall’uscita della classifica il buon Antonio non ha sprecato neanche un’occasione per far notare a me e Francesco che lui ci ha battuti inesorabilmente anche grazie al fatto che ha acquistato munizioni della Fiocchi che gli sono costate ben 10,5 Euro la scatola da 50 colpi. Non se ne poteva più.

Ma veniamo alla carabina, partiamo dall’esordiente assoluto, Luca Benghi; la scioltezza e la disinvoltura con cui si è presentato in linea di tiro ha spiazzato un po’ tutti. Di sicuro era il più elegante, tutti tiravano con le giacche da tiro, lui da buon cow boy si è presentato in linea con una polo griffata e dopo le consuete serie di prova si è lanciato nella gara franco poi rialzarsi provato al termine dei 45 minuti di gara. Punteggio finale di tutto rispetto considerando che ha imbracciato la carabina del buon Berta (questa volta con otturatore) per la prima volta senza alcuna esperienza e privo di tutto l’abbigliamento necessario. Ma la cosa più importante è che si è divertito e spero che continui anche lui la frequentazione.

Il buon Enrico Contessa, per la prima volta ad indossare i panni del tiratore di carabina, ci ha deliziato anche lui con un buon punteggio che sommato ai punteggioni dei due tiratori titolari di specialità della nostra Sezione ci ha consentito di crescere anche in questa disciplina.

Me veniamo ai due campioni nostrani, Andrea Martinatto ci ha regalato un bel 287 e il buon Daniele Rapello ha strafatto con un 294 che lo ha piazzato 4° assoluto dietro un pari punteggio (ha vinto per un numero di mouche superiori) e 2° individuale categoria Open regalando alla Sezione un podio.

Una nota particolare va alla Sezione Vittorio Veneto e al suo TSN per l’organizzazione, nonostante le avverse condizioni meteo sia il sabato che la domenica sono riusciti ad essere puntuali e a non perdere prezioso tempo.

Giungiamo alle conclusioni, la squadra di carabina è cresciuta e con adesso anche Enrico Contessa la porta ad un buon livello agonistico (3 agonisti su 4), le note dolenti sono, ad eccezione di Enrico Contessa, per la squadra di pistola, i risultati sono costanti, troppo costanti. Penso che con un po’ di allenamento possiamo crescere di almeno 20 punti a testa, non si tratta di un obiettivo irraggiungibile, è sufficiente allenarsi con un po’ di costanza senza strafare. E’ pur vero che 20 punti a testa in più non ci piazzeranno mai a podio ma è altrettanto vero che ci permetterebbe di crescere a livello di sezione. Purtroppo la responsabilità ricade su di me poichè sono, volente o nolente, un po’ il collante della squadra anche se agonisticamente insignificante, questo accade perchè siamo si tiratori ma prima ancora siamo Alpini.

Come sempre questa caratteristica caratterizza ogni evento che approcciamo, la gara comincia quando inizia il viaggio, si tratta del piacere di stare insieme e anche quando ciascuno termina la propria gara comincia a girovagare per seguire gli altri ancora impegnati nelle sessioni di Tiro. Per non parlare del nostro consueto campionato interno con la nostra classifica sezionale che gonfia i petti di ciascuno per il risultato conseguito. Certo agonisticamente possiamo fare di più (ad eccezione del trio Contessa, Martinatto, Rapello che sono agonisti di pregio e che ci regalano le loro prestazioni).

Quest’anno cerchiamo di metterci in riga, proviamo a mantenere allenamento al mese e come banco di prova avremo la prossima Gara dell’UNUCI Torino dove potremo verificare se effettivamente ci siamo incamminati sul sentiero corretto.

Un grazie va alla Sezione di Torino che sostiene la squadra, un’altro grazie va a Silvio Rizzetto che quest’anno si è ricordato di avere una squadra di Tiro e l’ha pure accompgnata. Grazie anche ad Idea Solidale che ci ha prestato un mezzo, ma il grazie più significativo va all’intera squadra ma soprattutto il grazie lo rivolgo per far si che oltre a disputare la gara riusciamo sempre a vivere un bel momento di aggregazione insieme. In fin dei conti siamo Alpini e questo ci basta.

Un grazie particolare va a Beppe Vecchio per la quantità di foto che ha scattato, di seguito il link all‘album.

Appena recupero le classifiche le pubblico.

Comodato D’uso Temporaneo per Armi Sportive

Anche questo post nasce dal recupero di dettagli del mio trascorso (I cammellini della memoria) e di quando mi trovai nella necessità di prendere in comodato d’uso una carabina per svolgere una gara.

Mori alla mano (Diritto delle Armi, edizione completa) mi sono documentato e mi sono dovuto cercare il modulo (abbastanza poco diffuso) con cui perfezionare la cosa.

Al seguente link la normativa completa (fonte Tiropratico.com) e e di seguito il modulo da utilizzare. Ricordo di allegare al modulo debitamente compilato e firmato una copia delle denunce delle armi che si prendono in carico.

[wpfilebase tag=file id=33 tpl=simple]

Gruppo Sportivo Alpini – Pagina Facebook

Giorno memorabile.

Oggi nasce la pagina Facebook del Gruppo Sportivo Alpini, il nostro capo (Pierangelo Otturatore Berta) l’ha creata ad uso e consumo delle attività sportive sezionali.

Ora non resta che farcirla.

 

ANA Torino, i nostri Team

Shooting Team, il primo anche se ha avuto il logo per ultimo (e qui si potrebbe aprire un dibattito

Shooting Team Logo

4×4 Fuoristrada Team (gemellato con lo shooting team) (Il binomio Armi & Fuoristrada funziona sempre)

 

ANA 4x4 Team

Sci Team (ultimo arrivato)

ANA Ski Team

Campionato Nazionale ANA di Tiro a Segno – Biella 2010

Biella 9-10 ottobre 2010

Logo Gruppo Sportivo Alpini Sezione di Torino

Come promesso rieccoci qui a raccontare a e a fare il bilancio dell’edizione 2010 del Campionato Nazionale di Tiro a Segno ANA.

Partenza alle 6.00 da Via Asti con il furgone sezionale dell’Unità Sezionale di Protezione Civile (di cui ne sono il Vice Coordinatore), viaggio tranquillo, colazione e arrivo la TSN, accolti dal Capo Gruppo di Settimo Torinese Daniele Revello, intorno alle 8.00 in tempo per il nostro turno di tiro che era alle 8.20.

Alle 8.30 siamo disposti sulla linea di tiro nel seguente ordine: lo scrivente, Turri, Turi, Vecchio e Blandino, la gara si svolge su 6 riprese (di cui una di prova) ciascuna da 5 colpi da tirare in 150 secondi per un totale di 35 colpi (di cui 30 di gara).

Peccato per la mancanza all’ultimo momento del Vice Presidente Pierangelo Berta, fermato da un malanno di stagione (quest’anno non ho potuto batterlo), ma soprattutto per la mancanza di Enrico Contessa a cui va un augurio sincero di guarigione da parte di tutta la squadra. Mancando Enrico è mancato il nostro consueto podio nella catagoria Pistola Standard Individuale Master2.

Quest’anno la sfida interna ha visto protagonisti me e Francesco Turi, il tenente artigliere mi ha battuto per un solo punto e la cosa mi ha lasciato l’amaro in bocca (soprattutto per quei due o tre 6 che potevano tranquilamente essere 8 o 9), unica soddifazione personale sono state le mie due mouche (ancora non me le spiego). A pari merito Giuseppe Vecchio e Antonio Turri, buon punteggio per entrambi ma soprattutto per Beppe che ha dimostrato come l’allenamento serva, new entry nella squadra Riccardo Blandino che ha sparato al posto di Pierangelo Berta.

Ma veniamo alla carabina, in questa disciplina abbiamo avuto la fortuna di trovare due giovani e valenti soci, il nostro Daniele Rapello e, reclutato due giorni prima della gara, il giovane Andrea Martinatto entrambi agonisti in questa disciplina. Entrambi hanno dimostrato di essere all’altezza, Daniele si è riconfermato mitico con i suoi 289 punti (terzo individuale categoria Open) e Andrea si è dimostrato all’altezza delle voci che lo hanno preceduto con i suoi 286 punti si è piazzato nono nella categoria Open.

Oltre ai due giovani menzionati hanno tirato anche il Generale di Brigata Giorgio Minetti e Riccardo Blandino, rispettivamente nelle categorie Master 2 e Master 1.

Finiti i turni di gara ci portiamo per pranzo presso la sede sezionale e nel pomeriggio rientriamo al TSN a sbirciare le prime classifiche e gli altri tiratori, alle 16.00 chiusura delle attività di tiro e via alla volta della sede sezionale per l’alzabandiera e la messa. Purtroppo la mattinata è stata funestata dalla notizia della morte di quattro Alpini del 7° Reggimento della Brigata Julia nei pressi Herat, a loro è andato e va tuttora un pensiero di gratitudine e ammirazione.

Alle 17.15 si è svolta la cerimonia dell’alzabandiera alla presenza di una cinquantina di gagliardetti e dei vessili delle sezioni di Biella, Cadore, Torino, Treviso e Varese (vado a memoria e spero di non averne dimenticati) allietata dalle note della Fanfara Valle Elvo, piccola sfilata (un centinaio di metri) e conclusione con la consueta messa celebrata per l’occasione nel cortile della sede sezionale.

Terminata la messa di corsa sul furgone e via alla volta di Torino.

Terminata la cronaca veniamo alle considerazioni, dunque in primo luogo è stata una bella giornata (non certo dal punto di vista metereologico) alpina in compagnia di Alpini, pervasi da quell’alchimia che fa si che persone di diverse e sconosciute stiano bene insieme, basta il cappello e ci si conosce tutti. Ad ogni occasione rimango stupito del carico umano che queste giornate ti lasciano addosso e dentro.

Ci siamo divertiti e questo è sempre il primo obiettivo, abbiamo avuto un podio e non guasta, Beppe è migliorato tanto e questo gli fa onore e alla squadra piacere. Tre nuovi tiratori, il Generale Minetti (sono anni che cerco di farlo tirare per noi) Riccardo Blandino che si è cimentato in tutte le discipline e Andrea Martinatto gran tiratore e ottimo punteggio.

Veniamo ai ringraziamenti, grazie a tutti ma proprio a tutti per la partecipazione, grazie a Silvio Rizzetto per l’aiuto nell’organizzazione (io quest’anno ho latitato), grazie a Daniele Rapello per la partecipazione (Sabato era da tutt’altra parte), un benvenuto in squadra ad Andrea Marinatto, Riccardo Blandino e a Giorgio Minetti. Grazie al figlio di Riccardo Blandino divenuto nostro fotografo ufficiale per tutta la gara.
Un saluto ad Enrico Contessa che non ha potuto venire con noi ma che sicuramente qualche pensiero ce lo ha rivolto, un’ altro saluto speciale va a Pierangelo Berta che pur di non farsi battere anche quest’anno dal sottorscritto ha marcato visita ( a proposito Piero ti avanza un otturatore per caso ?).

Un bravo va a Turri e Vecchio che hanno fatto la loro parte egregiamente, a Turi non va niente perchè mi ha battuto (scherzo ovviamnente).

Un saluto va alla squadra della Brigata Alpina Taurinense e in particolare al Primo Maresciallo Caruso e al Luogotenente Ruggiero, è sempre un piacere averli alle gare anche se ultimamente accade di rado, speriamo che questa tendenza si inverta.

Ho salutato e ringraziato tutti, archiviato il campionato aspettiamo il prossimo.

W gli Alpini!!!

Le classifiche Ufficiali (fonte TSN di Biella)

Classifica Per Specialità

Classifica Per Specialità e Sezione

Classifica T3 Per Categorià e Specialità

Classifica T3 Per Sezione

Classifica T3 Per Sezione e Tiratori

Campionato Nazionale Tiro a Segno ANA

Biella 9-10 Ottobre 2010

Logo GSA Sezione di Torino

Anche quest’anno la Sezione di Torino parteciperà al Campioanto Nazionale ANA di Tiro a Segno nelle discipline della Carabina Libera a Terra e Pistola Standard.

Purtroppo a causa di diguidi organizzativi l’edizione dello scorso anno non si è svolta (se non ricordo male si sarebbe svolta a Ferrara), quest’anno è la volta di Biella che puntualmente ha confermato l’evento.

I troppi impegni associativi quest’anno purtroppo mi hanno allontanato dagli impegni con la squadra di Tiro, ho organizzato poche occasioni di allenamento e ancor meno di tiro ludico per così dire.
Detto tra noi non tiro fuori dalla valigia la Benelli dalla scorsa edizione del Campionato Regionale Militare (direi 2009).
Confido sull’auto disciplina dei componenti della squadra.

Quest’anno la nostra squadra sarà così composta.

Pistola Standard
Riccardo Blandino
Massimo Lombisani
Francesco Turi
Antonio Turri
Giuseppe Vecchio

Carabina Libera a Terra
Riccardo Blandino
Andrea Martinatto
Giorgio Minetti
Daniele Rapello

Aggiornerò il post con dopo l’evento.

Gare Militari

Oggi mi sono imbattuto per caso in un sito che su cui sarò passato migliaia di volte ma avendo cura di non soffermarmi a guardarne il contenuto.

Si tratta di Gare Militari (http://garemilitari.blogspot.com/), ne ho aggiunto il link nella sezione “Links Militari”, contiene informazioni su tutte le manifestazioni sportive militari a livello internazionale e nazionale.

Ho consultato l’archivio e ho visto che è completo, le gare di una certa importanza ci sono tutte, caricate per tempo e ben commentate.

Manifestazioni sportive militari se ne svolgono molte nell’arco dell’anno anche all’estero, devo dire ch L’UNUCI è sicuramente la più attiva e la più organizzata relativamente alle discipline di Tiro a Segno in tutte le sue forme.

Snapshot del sito Gare Militari

1° Gara Sezionale di Tiro a Segno 2008 – ANA Sezione di Torino

Logo Gruppo Sportivo Alpini Sezione di Torino
Chieri (TO) 1 marzo 2008

Sabato si è svolta presso la sezione di Chieri (TO) del Tiro a Segno Nazionale la, definirei ormai, consueta gara di tiro organizzata dalla sezione di Torino dell’Associazione Nazionale Alpini.
Come anticipato nel post precedente la gara si è svolta sia di pistola standard che di carabina libera a terra.
Ottima l’affluenza, e la cosa ad onor del vero ha creato qualche complicazione amministrativa che per la prossima edizione sapremo bene fronteggiare.
La gara si è svolta senza intoppi ed a fine giornata il bilancio è stato sicuramente positivo.
Fondamentale la generosa partecipazione del TSN di Chieri (TO) nella persona del Direttore di Tiro Mario Meriano che ci ha assistito in tutte le fasi fino alla fine della manifestazione.
Anche quest’anno abbiamo avuto delle belle sorprese con la conferma di Francesco Turi (già in ufficialmente in squadra) e le novità Fabio Jelo e Manuel Salamon che hanno fatto buoni punteggi pur non usando armi prettamente da Tiro Accademico. Come sempre ottima performance per Daniele Rapello Primo classificato assoluto di carabina.
Anche in questa, seconda, edizione, abbiamo raggiunto gli obiettivi prefissati, ovvero far divertire i nostri soci e trovare nuovi tiratori per ingrandire la nostra squadra sezionale.
Ora è venuto il momento dei contenuti, di seguito la galleria fotografica della giornata (grazie all’infaticabile Beppe Vecchio) e le classifiche in formato pdf.

File pdfClassifica PS Generale
File pdfClassifica PS Categoria ANA
File pdfClassifica PS Categoria UITS
File pdfClassifica CLT Generale
File pdfClassifica CLT Categoria ANA
File pdfClassifica CLT Categoria UITS

Quasi dimenticavo, anche questa volta la sotto gara con il Vice Presidente è andata bene (a voi le conclusioni).